LAGO BRANCHINO

 

Nei pressi di Ardesio si svolta a sinistra tenendo come riferimento le indicazioni che conducono al rifugio Alpe Corte. Superato l’abitato di Valcanale si lascia l’auto nell’ampio parcheggio a monte del quale si snoda un comodo sentiero immerso in un fitto bosco di faggi ed abeti.
Dopo circa un’ora di cammino si giunge al rifugio Alpe Corte, posto a 1410 metri di quota, in un ampio pascolo che è meta delle mandrie che in tarda primavera salgono all’alpeggio.

 

 

 

 

 

 

Il rifugio Alpe Corte

 

Proseguendo lungo il sentiero che conduce al Lago Branchino si incrocerà una terza struttura, originariamente denominata Baita del Neel alta, ma ristrutturata nell’estate del 2008 ed inaugurata la primavera successiva con il nominativo di rifugio Branchino.
Poco oltre l’ampio dosso si apre la conca del Lago Branchino e più a monte si intravede l’omonimo passo.

 

Ci si abbassa quindi di qualche decina di metri fino a guadare un torrente da dove la strada riprende a salire costeggiando alcune costruzioni rurali ancora ben conservate. Poco fuori dal bosco si transita alla Baita del Neel bassa e quindi a quella di mezzo.

 

 

 

 

La Baita del Neel bassa

Sulla sinistra sono ben visibili le strapiombanti pareti della Corna Piana che si erge ben oltre i 2000 metri di quota. Dal Passo, quasi pianeggiante, si snoda invece il sentiero Cai indicato dal segnavia numero 222, che conduce al rifugio Capanna Duemila, e famoso per la notevole ricchezza floristica tipica della zona. Le distese erbose sulle rive del Lago Branchino ben si prestano per poter consumare il classico picnic prima di intraprendere la via del ritorno che comunque non necessariamente deve essere la stessa di quella compiuta all’andata. Dal lago si ritorna alla Baita bassa del Neel poco a valle della quale si deve prestare attenzione al sentiero che si dirama sulla destra. Dopo averlo imboccato e compiuto alcuni saliscendi all’interno del bosco si giunge alle Baite di Piazza di mezzo; una leggero tratto in salita ci condurrà infine alle vecchie piste da sci di Valcanale. Il tempo totale dell’escursione, valutabile dopo essere tornati al parcheggio, è di circa quattro ore a fronte di un dislivello inferiore ai settecento metri.



 (Autore: Mirco Bonacorsi)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il lago Branchino