di Bergamo oppure, in alternativa, quella di Seriate imboccando l’asse interurbano di recente costruzione.              Dopo una trentina di chilometri si raggiunge Ponte Nossa; al bivio bisogna seguire ancora le indicazioni per Valbondione abbandonando invece quelle che per Clusone. Raggiunto il paese, e superata la sua chiesa parrocchiale, sulla sinistra si può scorgere l’ampia struttura del Palazzetto dello Sport al cui esterno non mancano le aree parcheggio. Per giungere all'Osservatorio (ottimo punto di osservazione delle Cascate) si possono ora scegliere tre itinerari di salita. Primo: sopra il municipio imboccare la strada agro- silvo pastorale che sale verso il Rifugio Curò fino ad una deviazione che, in leggera discesa, si nota sulla sinistra. Secondo: raggiungere il vecchio borgo di Maslana e quindi il ponte medievale che consente di guadare il fiume Serio prima di raccordarsi con la strada silvo- pastorale. Terzo: raggiungere la zona di partenza della funivia Enel, in località Grumetti; imboccare la strada sterrata sulla destra seguendo i bollini gialli e rossi. In pochi minuti si guadano due valli; subito dopo la seconda si deve abbandonare la strada perché il sentiero vira bruscamente a destra (si risalgano i tre scalini) prima di inoltrarsi nell'ampia faggeta.

L’Osservatorio floro- faunistico di Maslana si trova in alta Val Seriana, in provincia di Bergamo. Per quanti arrivano da fuori provincia l’uscita del casello autostradale è quella

 

 

 

 

 

Una serie di curve permettono di guadagnare velocemente quota; la presenza, poco invasiva, dei bollini aiuta l'escursionista ad orientarsi ove il sentiero si divide in più rami. Questa via è poco conosciuta ma molto selvaggia e suggestiva. Anche per coloro che scendono dal rifugio Curò c'è la possibilità di raggiungere l'Osservatorio compiendo una brusca deviazione sulla destra, all'altezza dell’ampio vallone sul fondo del quale si può scorgere un enorme masso. In presenza di una leggera brezza è possibile notare anche lo sventolio della bandiera tricolore che domina lo sperone roccioso antistante l'Osservatorio.

 

 

 Guarda Valbondione dall'alto con Google Maps